Dott.ssa Attolico Teresa

Biologa Nutrizionista Specialista in Scienza dell'Alimentazione

Farina, cosa c’è da sapere

Farina, cosa c’è da sapere

farina_nutrizionista_attolicoLa scelta di farina e derivati, più o meno raffinati, è uno dei temi più attuali del momento. Spesso il concetto viene trasmesso in modo confusionale tanto da scoraggiare il paziente al consumo di pane e pasta, senza capire i reali motivi che ci sono dietro questa scelta.
Perché si sconsiglia l’utilizzo di prodotti che subiscono processi di raffinazione? Quanto è importante la provenienza della materia prima?
Durante il processo di raffinazione, nello specifico delle farine, il chicco originale viene privato della crusca e del germe, parti che raccolgono in se importanti sostanze quali acidi grassi polinsaturi, vitamine, ferro, calcio e potassio. Maggiore è il processo di raffinazione, maggiore è la perdita del valore nutrizionale. Oggi il mercato richiede cibi molto gustosi, caratterizzati da una facilità di utilizzo e un risparmio di tempo nella preparazione, ma questo comporta numerosi e ripetuti processi di lavorazione che modificano il prodotto originale, a volte purtroppo anche a discapito della qualità.
Un’ importante informazione da tenere in considerazione è inoltre la zona di derivazione della materia prima utilizzata. L’importazione di grani esteri, o raccolti in zone ad alto rischio d’inquinamento, alterano la qualità del prodotto che durante i processi di stoccaggio e conservazione, può diventare terreno fertile per funghi e/o muffe. La possibile formazione di micotossine può esercitare effetti tossici su uomini e animali.
Ancora una volta il saper leggere con attenzione le etichette dei prodotti che acquistiamo, ci permette di scegliere il minor male, in un mondo sempre più contaminato da sostanze che compromettono il nostro stato di salute. Orientiamo quando è possibile la nostra scelta, su grani antichi e di produzione locale, privi di “componenti” aggiuntive.

www.nutrizioneamica.com

Si riceve per appuntamento a Cagliari, Oristano, Abbasanta e Riola.
Cell. 3317997354

Altri articoli interessanti: Allergia al nichel